22 giugno 2017

Foamless ~ My Latest Cleansing Routine feat. Mossa Cosmetics e BioPhytorelax.

Che la detersione sia uno step fondamentale è cosa nota. Attraverso di essa eliminiamo i residui di smog, le cellule morte e manteniamo la pelle pulita e in salute.
Per detergere esistono un'infinita di metodi e prodotti. Si possono utilizzare dispositivi elettrici, pannetti dei più svariati materiali, spugne più o meno tradizionali oppure ci si può affidare alle economicissime (e sempre valide) mani. C'è chi preferisce prodotti in gel, chi adora sentire nuvole di schiuma sul viso e chi, bisognoso di un po' di nutrimento in più, sceglie qualcosa in versione latte/olio/crema.
Qualunque siano le vostre preferenze, l'importante è che rispettino il film idrolipidico della pelle, cioè quello strato superficiale di pelle (composto sia da sostanze idrofile che lipidiche) preposto a mantenerne l'idratazione e a proteggerla da agenti o microrganismi esterni. 

Avendo una pelle generalmente impura (brufoletti e punti neri), per anni ho utilizzato prodotti tipicamente rivolti a questa tipologia: schiumogeni, purificanti, ma spesso anche eccessivamente sgrassanti. Negli stessi anni però, scoprendo gradualmente le gioie del latte detergente, ho iniziato ad abituarmi e ad apprezzare metodi di pulizia sempre più miti e gentili. 

Nelle ultime settimane, complici due acquisti azzeccati (che vi svelo tra poco) e la fine di Talia (detergente viso Agronauti di cui forse mi avete già sentito ciarlare qui e qui), ho deciso di dare il via ad un esperimento e di provare una cleansing routine completamente...schiumafree.

Sarò totalmente ammattita? Forse, ma se ho deciso di lanciarmi è perché ho trovato due prodotti che - vi assicuro - non mi stanno facendo sentire la mancanza di un prodotto schiumoso.

Si tratta della Crema-Mousse Detergente di Mossa Cosmetics e del Latte-Olio Detergente di BioPhytorelax.     

Crema Mousse Detergente - Mossa Cosmetics |  13€ x 200 ml
Latte Olio Detergente - BioPhytorelax | 7,90€ x 200 ml

09 giugno 2017

[Review] Casting Sunkiss Gel - L'Oreal: da castana a bionda scura?

Il compromesso è un'arte sacra e prima o poi tocca a tutti, anche alle più accanite sostenitrici della cosmesi ecobiologica, soprattutto quando si tratta di schiarire i capelli. 

Schiarire è una procedura intrinsecamente dannosa per il capello e non è un caso che tra i prodotti ecobio o naturali ve ne siano pochi dedicati allo scopo. I prodotti più usati (vedi limone, camomilla, birra), infatti, hanno solo un blando effetto schiarente, utile magari su riflessi già chiari, ma che fallisce miseramente su capelli da castani a neri. 

Come fare dunque a diventare una self-made blondie?
Intanto cercare di capire cosa si vuole (che non è scontato, lo so!). 
Se volete trasformare il vostro castano scuro in un biondo grano, purtroppo non posso aiutarvi (e nel mio piccolo vi sconsiglio il fai da te e piuttosto di rivolgervi a un professionista di fiducia). Se invece state cercando un modo rapido e poco impegnativo per "movimentare" il vostro castano schiarendolo leggermente, questo è il post che fa per voi.

Lo scorso febbraio, in una delle mie randomiche incursioni da Tigotà, mi sono imbattuta - per l'ennesima volta - nel Casting Sunkiss Gel di L'Oreal. Come sapete non sono solita acquistare L'Oreal, ancora meno sono abituata a desiderare riflessi più chiari e/o biondi. Non saprei dirvi bene cosa sia successo, ma complice l'offerta in quel momento in corso, mi sono portata a casa il prodotto nella colorazione 01, da capelli castani a biondo scuro. 

COME LO DESCRIVE L'AZIENDA

Casting Sunkiss è una gamma di prodotti schiarenti graduali per capelli "baciati dal sole", cioè schiariti con un effetto naturale e luminoso:
  • più usi Sunkiss più i capelli si schiariscono
  • effetto permanente
  • applicazione ultra-facile 
  • profumo stupefacente 

Le colorazioni in gamma:
  • 01 - da castano a biondo scuro
  • 02 - da biondo scuro a biondo chiaro
  • 03 - da biondo chiaro a biondo chiarissimo 

A questi 3 gel si è più recentemente aggiunto uno spray che promette di passare da un castano scuro a biondo, ma non ho voluto provarlo: a) per paura di schiarire troppo; b) per paura di non riuscire a "controllare" il prodotto, essendo appunto in spray.
Il prodotto va usato su capelli naturali, asciutti o bagnati, lasciando passare almeno 3-4 giorni tra un'applicazione e l'altra. Una volta applicato il prodotto va attivato con il calore: si può usare il phon o, se il tempo lo permette, direttamente la luce solare.

PACKAGING

Il prodotto, un gel non troppo denso e biancastro privo di ammoniaca, si presenta in un classico tubetto in plastica morbida a sua volta contenuto in una confezione di cartone. Niente da eccepire, il tutto funziona egregiamente e si usa con molta facilità. La confezione contiene 100 ml di prodotto, che su dei capelli medi come i miei sono bastati abbondantemente per 6 applicazioni. Come sempre però dipende dalla lunghezza dei vostri capelli e da dove desiderate far partire la schiaritura. Unico contro è che i guanti non sono inclusi. Io ho ripiegato sui guanti monouso che si usano al supermercato per prendere frutta e verdura (perfetti!).




29 maggio 2017

Finiti, o quasi, del periodo | #2

Come io sia riuscita, a distanza di poche settimane, a terminare un altro bel gruzzoletto di prodotti, non me lo spiego. Sarà che succede proprio così?! Per dei lunghi, interminabili mesi non sembra finire niente e poi tutto a un tratto è una strage di tubetti e boccette?
E' vero, è passato relativamente poco tempo dall'ultimo post analogo (qui), ma dato che nell'ultimo periodo il blog ha sofferto di solitudine, spero di farmi perdonare con una nuova e succulenta carrellata di prodotti "finiti, o quasi". Come la scorsa volta, alcuni di questi sono già comparsi sul blog, altri invece fanno capolino solo oggi :)

Cominciamo subito!



17 aprile 2017

[Review] Aprile Dolce Dormire feat. Elisir Contorno Occhi - Alkemilla Eco Bio Cosmetic

La primavera è finalmente tornata e con essa il buon umore e la voglia di fare. Io non sono particolarmente meteoropatica, ma chi non si sente rifiorire sotto l'allegro sole di aprile? 

L'altra faccia della medaglia è che insieme a rondini e vite sociali ritrovate (perdonami, Netflix) sono tornati senso di spossatezza e SONNO ATAVICO. Non so voi, ma io ho trascorso intere giornate in stato semi-comatoso. Proprio per questo, però, nelle ultime settimane sono riuscita ad apprezzare molto di più un prodotto che onestamente finora non mi aveva impressionato granché.
Sto parlando dell'Elisir Contorno occhi di Alkemilla.

Parto col dire che questo è il primo prodotto del genere provato dalla sottoscritta. Il mio contorno occhi, forse perché da tempo immemore protetto da spesse lenti da vista (me taLpina!), non è particolarmente esigente, tant'è che la necessità di qualcosa di specifico si è presentata soltanto lo scorso gennaio, all'alba dei miei 27 anni. 
Dunque, sapendo di essere una novellina, mi sono messa a cercare un prodotto non troppo elaborato e di fascia media, ma che mi aiutasse - specialmente al mattino - a risvegliare la zona, a sgonfiarla leggermente e a prepararla per il trucco. E' così che mi sono imbattuta nell'Elisir di casa Alkemilla.

Elisir Contorno Occhi - Alkemilla Eco Bio Cosmetic | 13,50€ x 15 ml | PAO: 6M


COME LO DESCRIVE L'AZIENDA

Contorno occhi formulato in una morbida emulsione ricca di estratti vegetali come Aloe, Calendula, Camomilla e Fiordaliso, dal forte potere decongestionante su borse ed occhiaie per un aspetto subito più fresco, disteso e riposato. L’esclusiva combinazione di acido Ialuronico e Vitamina E garantisce un alto potere anti-age ed anti radicali liberi. Elisir contorno occhi risulta ottimo come base trucco.
Inci: Aqua [Water], Glycerin, Caprylic/capric triglyceride, Prunus amygdalus dulcis (Sweet almond) oil (*), Cetearyl alcohol, Glyceryl stearate, Sodium lauroyl glutamate, Stearic acid, Benzyl alcohol, Caffeine, Xylitol, Parfum [Fragrance], Tetrasodium glutamate diacetate, Benzoic acid, Aloe barbadensis leaf extract (*), Calendula officinalis flower extract (*), Centaurea cyanus flower extract (*), Chamomilla recutita (Matricaria) flower extract (*), Sodium hyaluronate, Dehydroacetic acid, Lecithin, Tocopherol, Ascorbyl palmitate, Citric acid. 




30 marzo 2017

Ecobio da...supermercato? | Haircare Edition

Torna la rubrica dedicata a 5 prodotti ecobio reperibili nella grande distribuzione. 
Quest'oggi in una veste un po' particolare, dal momento che si tratta di prodotti tutti dedicati alla cura dei capelli. 

Dopo un periodo di discreta fissazione (anni fa), l'interesse e la dedizione verso l'*haircare* sono calati, lasciando il posto a scarsa costanza e a un pizzico di demotivazione.
In realtà i miei capelli, non essendo particolarmente danneggiati o trattati, né fini (anzi) o lunghi come un tempo, non necessitano di chissà quali trattamenti. Il loro problema (oltre allo scalpo desquamato) è che, essendo ricci, risultano naturalmente predisposti a crespo e forte secchezza, che infatti - in questo campo - sono i miei nemici numero uno. Per tutti questi motivi generalmente cerco: shampoo lavanti, ma rispettosi di capelli e cuoio capelluto; balsami/maschere altamente idratanti e districanti; leave-in nutrienti (meglio se a base di oli) che aiutino a "sigillare" l'acqua nei fusti definendo il riccio, contrastando il crespo e proteggendoli dal calore del phon.

I prodotti che seguono, 4 shampoo e 1 maschera, appartengono esclusivamente alla prima e alla seconda categoria, perché pensandoci non mi è mai venuto in mente di cercare un leave-in tra gli scaffali delle catene da cui mi rifornisco di solito. Questo perché tendo a investire più sui prodotti che andranno a rimanere sui capelli, il leave-in appunto, che su quelli a risciacquo destinati cioè alla detersione e al conditioning.

Piccola premessa: gli shampoo di seguito sono stati tutti utilizzati come mio solito, ovvero diluendoli e cercando di alternarli a seconda delle esigenze del momento. Perché alternare i prodotti? Nel mio caso, sia per meglio rispondere ad eventuali bisogni di cute e capelli, sia perché utilizzare prodotti piuttosto nutrienti mi procura poi la necessità, ogni tot, di una bella "sgrassata".